Google premia siti sullo smartphone – NAI Creative Lab
Vedi tutti i post

Google premia siti sullo smartphone

25 Mag 2017 / by naicreativelab / In Tecnologia / Lascia un commento

Google sta per introdurre un nuovo indice di ricerca: si chiama Mobile First Index e rappresenta l’indice “primario” che il motore utilizzerà per rispondere alle domande degli utenti. Al momento infatti le ricerche su Google sono regolate dal Desktop Index, che rimarrà attivo, ma meno aggiornato. In parole povere: gli utenti utilizzano sempre più spesso smartphone e tablet per cercare ciò che vogliono e sempre meno il classico computer da ufficio o casa. Per questo motivo il database di Google premierà siti veloci e mobile-friendly, privilegiandone l’indicizzazione.

Il Mobile in forte crescita

La notizia è stata data da Gary Illyes, un analista di Google, allo scorso Pubcon, uno degli appuntamenti più importanti del digital marketing. Non sembra neanche un caso che Google abbia introdotto da poco il suo proprio smartphone, Google Pixel. Come racconta HDblog, si tratta di “uno degli smartphone Android più avanzati e completi che ci siano in circolazione. Dispone di un grande display da 5 pollici con una risoluzione di 1920×1080 pixel. Le funzionalità offerte da questo Google Pixel sono veramente tante e all’avanguardia. A cominciare dal modulo LTE 4G che permette un trasferimento dati e una navigazione in internet eccellente”. Il mobile punta sempre più in alto, insomma. Giusto per dare qualche dato:

  • in Italia si prevede nel 2016 un incremento del +45/50%degli investimenti pubblicitari delle aziende in mobile advertising; [Engage Conference – “The Mobile Factor” di Milano, Marta Valsecchi, direttore degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano]
  • ci sono 2.1 miliardi di smartphone attivi nel mondo. Ciò corrisponde a più di un quarto della popolazione mondiale ed entro il 2020 il 60% della popolazione mondiale accederà alla Rete attraverso servizi di Internet Mobile. [Fonte] Mentre addirittura il 90% degli italiani possiede uno smartphone e attribuisce valore al connettersi a Internet.
  • La crescita delle vendite online in Italia registra nel 2016 una decisa accelerazione con un +18%. Come riporta Linkiesta, “lo smartphone da solo vale il 17% delle vendite online, e il tablet il 9%: più di un quarto quindi degli acquisti sono effettuati da mobile, ma molto più frequente è il caso di processi d’acquisto iniziati su un device e completati sul computer o viceversa”.

Come verificare che il tuo sito è mobile-friendly?

Google ha chiaramente deciso che il Mobile First Index è e sarà fondamentale nel prossimo futuro e sta già lavorando allo sviluppo. Diventa quindi importante che qualsiasi sito o ecommerce sia “Ottimizzato per dispositivi mobili”. Ricordiamo che anche Facebook ha cominciato a penalizzare i siti che si aprono lentamente, soprattutto da mobile. E già dal 21 Aprile 2015  i siti non responsive non compaiono più nelle SERP di Google quando la ricerca viene effettuata tramite tablet o smartphone.

Per effettuare una verifica c’è un modo molto semplice: andare su https://testmysite.thinkwithgoogle.com/ e copia/incollare l’url da testare. Si tratta di una pagina di Google creata ad hoc per analizzare le architetture dei siti ed eventualmente poter intervenire. Infine, la cosa più saggia da fare è contattare realtà professionali che possano lavorare sul tuo sito e renderlo efficiente per la prossima rivoluzione.

Tuo commento

Vedi tutti i post